Pillola del 221° giorno – Verso la fine del mondo

Pare una coincidenza, Sorella che vuole vedere un film con un qualche virus letale che spazza via l’umanità e un’amica che mi racconta di un conoscente che professa la religione dei cavalieri dell’apocalisse, qualunque cosa essa sia. Ieri poi, io che di notte, chiacchiero con un amico di poli che si invertono, campi magnetici, eruzioni solari, fine del mondo e gente vaporizzata. Gli dico che se fossi un vecchio probabilmente vorrei portare con me più gente possibile, che da amante del futuro se non lo posso vedere io allora che non lo veda nessuno. Lui mi dice che non lo saprei nemmeno, cosi incenerito all’istante ma non son d’accordo…son più propenso ad una roba graduale…due tre giorni di fuoco e fiamme e stare tra gli ultimi, godermi l’ultimo terribile show.

L’ho sognata diverse volte…la fine…cielo rosso e nero, nuvole massicce, scintille e meteoriti infuocate, magma, gente sui tetti. Guardo dalla finestra le montagne che si sgretolano e poi, sfere nere enormi, che bucano le nubi lentamente e si accendono con venature rosse. Una scende dritta sulla mia casa, poi nulla.

Nel film intanto parlano del complesso di Cassandra, profeti apocalittici…mi serve una tregua. Mi alzo e vado in cucina, prendo una coppa.

Per niente colma dell’ira di Dio, solo camomilla stavolta.


Scrivi la tua reazione allergica