Di questa estate

Di questa estate mi rimane qualche chilo di troppo in pancia.
Di questa estate mi rimane il paio di scarpe nuove per andare a correre, rendono i piedi più leggeri.
Di questa estate mi rimane un’amica ritrovata, e liti vecchie superate e liti nuove ancora da superare.
Di questa estate mi rimangono i discorsi con mia sorella, e poi dicono che sono male io!
Di questa estate mi rimangono le immagini di alcuni miei colleghi in festa, alcuni come in ufficio, altri completamente diversi.
Di questa estate mi rimane il suono delle notifiche del cellulare. Alcune applicazione usano lo stesso e così per vedere chi è devi accendere ogni volta.
Di questa estate mi rimane l’invito per fare il testimone di nozze.
Di questa estate mi rimane casa mia e l’ultimo mese da principino, e di questa estate ovviamente mi rimane il conto in rosso.

Di questa estate mi rimangono dubbi da sciogliere e situazioni in sospeso. Vedremo se l’autunno sarà più capace.
Di questa estate mi rimane il bimbo dei miei amici che all’inizio mi cacciava e dopo una settimana invece voleva giocare sempre con me. Mi sa che siamo diventati amici.
Di questa estate mi rimane il passaggio nelle semifinali del concorso Rai. Peccato non essere andati oltre.
Di questa estate mi rimangono tanti pensieri, tante idee, tanta voglia di fare e tanta di non fare più, questi primi giorni di settembre hanno dato un taglio così netto con quelli prima che sembra siano passati mesi in mezzo.
E così ho già voglia di nuove ferie, di una nuova estate, di casa mia, magari di scrivere un libro mettendo insieme tutti i pensieri di questi mesi, o magari no, perché non ho voglia di scrivere, non adesso. Adesso voglio fare, perché di questa estate mi è rimasta la voglia di fare, di esaudire, di tenere fede agli impegni, alle promesse, fatte e ricevute, di chiudere il cerchio. Di costruire.


Scrivi la tua reazione allergica